Allergie alla papaya: come si riconoscono, evitano e prevengono

Le allergie alla papaya possono manifestarsi perché c’è la presenza di lattice nella pianta, che con i semi, potrebbero essere la causa principale di allergie alimentari e da contatto



Le Allergie alla papaya si potrebbero manifestare sia perché si consuma il frutto o se ne viene in contatto, sia perché si è assunto qualsiasi integratore o alimento che contiene papaya. Le reazioni allergiche alla papaya potrebbero manifestarsi alla prima assunzione oppure successivamente anche se non si erano manifestate delle reazioni allergiche in precedenza. Durante una reazione allergica l'organismo vede alcune sostanze come una minaccia e rilascia istamina in risposta. I sintomi di una reazione allergica alla papaya sono simili a quelli di altre allergie alimentari. Le reazioni allergiche alla papaya potrebbero presentarsi con una serie di sintomi immediati che sono facilmente riconoscibili perché possono provocare gonfiore del viso, delle labbra o della lingua. Una serie di allergeni contenuti nel frutto e nella pianta della papaya provocherebbero queste reazioni allergiche. 


Quali sono gli allergeni contenuti nella papaya? 

La Papaya contiene delle sostanze che possono scatenare le allergie al lattice in persone affette da sindrome da allergia al lattice della frutta. Se si è a conoscenza di essere allergici al lattice, si dovrebbe usare cautela quando si mangia o si usano prodotti che contengono la papaya. Se comparissero i primi sintomi allergici, bisogna smettere di mangiare e di assumere la papaya e chiamare subito il proprio medico. Chi soffre di una allergia alimentare dovrebbe consultare sempre un medico prima di consumare alimenti che non si conoscono. 

Quali sono le più comuni allergie alla papaya

  • apparato respiratorio

Le allergie alla papaya possono coinvolgere l'apparato respiratorio. Un'allergia alla papaya si potrebbe manifestare con la sintomatologia tipica di tutte le allergie. Oltre ad una sintomatologia immediata che provoca il gonfiore del viso, delle labbra e della lingua, potrebbero comparire dei sintomi gravi che coinvolgono l'apparato respiratorio. Quasi tutte le allergie hanno una componente respiratoria perché l’organismo rilascia istamina in risposta agli allergeni. I sintomi possono manifestarsi con tosse, respiro sibilante e chiusura toracica. Alcuni pazienti possono anche sperimentare difficoltà di respirazione e mancanza di respiro. Ci possono anche essere starnuti e congestione nasale. Il sintomo più grave però è l'anafilassi, che è una reazione allergica grave, in cui la chiusura delle vie aeree provoca l’arresto respiratorio. Le Labbra, le lingua e la gola possono gonfiarsi, impedendo che l'aria entri nei polmoni. Se il paziente non riceve cure immediate si può andare in shock anafilattico e aumentare il rischio che l'allergia sia letale. E'possibile che qualcuno possa avere una reazione allergica lieve la prima volta quindi successivamente avere una reazione molto più grave fino all’anafilassi, dopo successive esposizioni all’allergene. Per questo motivo, chi sospetta che possa aver avuto una reazione allergica alla papaya dovrebbe consultare un allergologo, evitando di consumare l’alimento che potrebbe causare l’allergia. I Sintomi di un’allergia possono diventare più gravi a seconda della quantità ingerita e della sensibilità individuale. 

  • Pelle 

La papaya potrebbe causare delle allergie importanti anche a livello della pelle. Il contatto delle mani con la buccia della papaya potrebbe provocare prurito o eruzioni cutanee. Orticaria, eczema e gonfiore in altre parti del corpo sono reazioni topiche comuni anche a molti altri tipi di frutta, basti pensare ad esempio a pesche o fichi.

  • Apparato gastrointestinale

Le Reazioni gastrointestinali ad un allergene alimentare sono improvvise, ed i sintomi sono simili ad una intossicazione alimentare. Stomaco e crampi addominali sono entrambi molto comuni, accompagnati da gonfiore, produzione di gas e nausea. Ci possono essere anche diarrea e vomito perché l’organismo cerca di liberarsi dell’agente irritante.
Le allergie alla papaya devono essere riconosciute ed evitate da individui che abbiano già manifestato sensibilizzazione o allergie, ma un'attenzione particolare dovrebbe essere fatta dalle donne in gravidanza, sia per evitare allergie alimentari o da contatto, sia per prevenire gravi effetti secondari che la papaya potrebbe causare sul feto. 

  • Papaya gravidanza : la sicurezza e gli effetti collaterali

Perché si dovrebbe evitare il consumo di papaya durante la gravidanza
Il New York State Department of Health afferma che chiunque con un’ allergia al lattice può essere allergico anche a banane, mele, castagne, grano, segale e una serie di altri alimenti che contengono lattice nelle piante. Il lattice bianco all'interno della polpa della papaia acerba coagula e diventa appiccicoso quando esposto all'aria. La papaina è una pepsina potente all'interno di questo lattice. Nonostante presenti dei vantaggi nel trattamento delle problematiche gastrointestinali, la papaina presente nei frutti acerbi può imitare l’azione delle prostaglandine, che i medici usano per provocare il travaglio. Oltre alle contrazioni, un compendio di PubMed spiega che la papaya acerba ricca di papaina può mettere in serio pericolo la sopravvivenza del feto. L’Aborto spontaneo non è l'unico rischio durante la gravidanza. bisogna però dire che le preoccupazioni circa la papaia e la gravidanza sono spesso causa di confusione.

Il frutto maturo della papaya  non rappresenterebbe un problema per le donne in gravidanza,anzi potrebbe essere una fonte di vitamine e minerali, perché il lattice non è presente. 

Se invece si parla di lattice che contiene papaina, soprattutto  nella papaya verde acerbe, potrebbe aumentare il rischio di induzione delle contrazioni uterine e causare un aborto spontaneo, secondo un studio pubblicato sul "British Journal of Nutrition" agosto 2002, condotto presso il Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia, Università Nazionale di Singapore. 

Lo studio aveva l'obiettivo di dare delle risposte scientifiche alla credenza popolare, peraltro molto diffusa in oriente, che mangiare papaya può essere pericoloso per le donne in gravidanza

La Gravidanza e l’alimentazione vanno di pari passo. Una sana ed equilibrata alimentazione, non riguarda solo la salute della mamma, ma anche quella del nascituro. Cereali integrali, proteine ​​magre e frutta sono alla base di una dieta sana per le madri ed i loro bambini. Crostacei, carni crude e proteine ​​non dovrebbero far parte del menu di una madre in attesa di un bambino; NYU Langone Medical center suggerisce di evitare anche il consumo di papaya. Lo studio afferma che il consumo regolare di papaya matura durante la gravidanza non può comportare alcun pericolo significativo. Tuttavia, la papaya acerba o semi-matura che contiene un’elevata concentrazione di lattice produce contrazioni uterine e che potrebbe essere pericoloso in gravidanza. (Http :/ / www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12144723

Anche se la valutazione di agenti potenzialmente tossici spesso si basa su risultati sperimentali, saranno necessari ulteriori studi  per predire il rischio di assumere la papaya durante la gravidanza


comments powered by Disqus

Iscriviti alla Newsletter

Email

Approfondimenti

Papaya gravidanza, meglio evitare

Papaya gravidanza, meglio evitare Si deve evitare la Papaya durante la gravidanza ? Papaya acerba in gravidanza. WomensHealth.gov suggerisce di evitare la papaia acerba. È in... Leggi tutto